31717805_10156299437499137_7777238195896320000_n

Napoli ha dentro un fuoco speciale. Questa città è fatta per produrre artisti. La storia di questa città è piena di persone che si sono fatte ispirare da questo magma, dalla melodia della sua lingua, dai contrasti, dalla ricchezza, ma anche dalla povertà. A Napoli si canta l’ammore! Scavare tra i nuovi artisti napoletani mi è sempre piaciuto. Segnalare nuove tendenze, nuove sonorità. E così sono rimasto colpito da Penk, un progetto creato da Manuel Pippus. Musica, amore e passione per il calcio che si mischiano. Manuel è un tifoso napoletano come pochi, ed anche questo ha influenzato la sua ispirazione. Cinque canzoni cantate da 5 artisti napoletani diversi. La prima è Nun è over e la canta LUK .

Un melodico indie-pop struggente che racconta la storia di un amore complicato. Complicato dalla distanza e dalla diversa appartenenza. Una melodia destinata ad arrivare a Torino ad una tifosa Juventina. Il messaggio è nobile: l’amore e la musica possono superare ogni odio e barriera. Nun è over racconta di come è difficile portare il sole, il mare e la vera essenza di Napoli al Nord, da una persona speciale. Anche il video seppur minimal riesce a trasmettere questo sentimento di precarietà. Manuel Pippus ha fatto centro e spero che il suo progetto riesca ad inserirsi in un percorso più ampio. Merita in un panorama artistico partenopeo che in questo momento sta trovando nuova linfa.

31698929_10156299425839137_2270380357603819520_n