gomorra2

Non volevo scrivere di Gomorra, anche perchè la seconda serie ancora la devo metabolizzare bene e non sono in grado di esprimere un giudizio estetico definitivo. Poi ho cambiato idea perchè ho letto tante di quelle cazzate in giro che credo che un mio intervento sull’argomento non alteri l’equilibrio della situazione, ma al massimo aggiunga un altro articolo inappropriato o delirante alla questione che è stata trattata da molti con troppa superficialità.

Gomorra è una serie dura, scritta bene e con una sceneggiatura solida. Gli attori sono bravi e questo aiuta, la regia cambia e spesso si percepisce che ci sono dei punti di vista diversi. Gomorra è una crime story ambientata a Napoli. Non la Napoli di Posillipo, ma la Napoli delle periferie dove, ci crediate o no, si vivono storie di sopraffazione molto simili a quelle che si vedono in tv. Gomorra non butta fango su Napoli, se lo facesse dovremmo dire lo stesso, tanto per fare degli esempi stupidi, anche di Pino Daniele che cantava che questa città è una carta sporca o di Marco Risi che in Fortapasc descrive l’assassinio di un giovane giornalista che voleva fare solo il suo lavoro. Gomorra descrive una realtà che esiste e lo fa anche bene. Gomorra non adotta eroi positivi. I protagonisti, chi più chi meno, rappresentano il male senza alcuna possibilità di redenzione. Non sono esempi da seguire, ma sono paradigmi di quello che non si deve fare. Fatta questa doverosa premessa Napoli è solo lo sfondo di queste storie che si intrecciano. Napoli è solo il palcoscenico dove vengono consumati i crimini e neanche sempre visto che il secondo episodio della serie è ambientato a Roma, in Honduras ed in Germania. Napoli c’è in Gomorra, anzi Napoli subisce Gomorra, proprio come accade tutti i giorni nella realtà… Quindi non capisco chi si scandalizza, chi fa crociate, chi vorrebbe che la serie non venisse trasmessa. Volete chiudere gli occhi e fare finta di niente? Cambiate canale e vedetevi altro. Che vi piaccia o no, la Camorra esiste. E se le storie di Gomorra vi arrivano dritte come un pugno nello stomaco vuol dire esattamente che l’intento di chi ha prodotto la serie è stato raggiunto. Se non la pensate come me potete continuare a fare gli struzzi e nascondere la vostra testa sotto terra e fare finta di vivere nel Paese delle Meraviglie. Con questo passo e chiudo!